Il GAL finanzia lo studio sulla biodiversità nei vigneti del cesanese!

Un altro importante progetto finanziato dal GAL “Terre di Pre.Gio.” per la valorizzazione del territorio e della biodiversità.
Grazie alla misura 19.2.1 7.6.1 “Studi e investimenti finalizzati alla tutela ambientale e alla conservazione della biodiversità”  è stato finanziato un progetto triennale che ha l’obiettivo di conoscere la biodiversità dei vigneti del cesanese.

In sinergia con i Comuni di Olevano Romano, Genazzano e San Vito Romano e con l’entusiasmo di numerosi viticoltori locali, sono già stati eseguiti numerosi sopralluoghi nei vigneti del territorio, a cura di Arsial e Crea (ente governativo per la viticoltura che si occupa dell’analisi ampelografica, virologica e genetica della ricerca) di Conegliano e quello di Velletri.
Analisi genetiche, indagini sul campo, selezione di piante, per arrivare a fornire uno studio approfondito e dettagliato sul patrimonio della biodiversità viticola dell’area, così da valorizzare e preservare un’eccellenza locale che rischia di dissolversi quando muore un vecchio viticoltore.

Venerdì 12 Febbraio alle ore 17.00 collegatevi in diretta Facebook sulla fanpage “Strada del Vino Cesanese”

Interverranno Angelo Lupi (Presidente del Gal Terre di Pre.Gio.), Umberto Quaresima (Sindaco di Olevano Romano – comune capofila), Alessandro Cefaro (Sindaco di Genazzano), Maurizio Pasquali (Sindaco di San Vito Romano), Riccardo Velasco (Direttore del Crea Viticoltura ed Enologia), Piero Riccardi (Presidente della Strada del Vino – Terre del Cesanese di Olevano Romano), Giovanni Pica (Arsial – Qualità delle Produzioni) e altri relatori del progetto in essere.

Un programma eterogeneo e virtuoso che da seguito ai numerosi progetti già avviati dal GAL “Terre di Pre.Gio.” per valorizzare al meglio le ricchezze dei territori che abbraccia.

Non mancate!