Paesaggio agroforestale storico a castagneto dei Monti Prenestini

COMUNICATO STAMPA

Un fine settimana ricco di Eventi nel Comune di Cave! Si parlerà di “Paesaggio agroforestale storico a castagneto dei Monti Prenestini”

Un fine settimana all’insegna della Biodiversità agricola nel Teatro comunale di Cave. Un programma di eventi che vede il coinvolgimento di Enti di Ricerca, produttori agricoli, Cuochi dell’Alleanza Slow Food e Comunità del mondo castanicolo.

La giornata di sabato inizierà con le aziende agricole del territorio, che con degustazioni gratuite, faranno conoscere i prodotti della tradizione locale ai partecipanti e ai visitatori dell’area del Monumento Naturale del Parco di “Villa Clementi”.

Il programma è molto articolato su diverse tipologie di eventi che, svolgendosi per tutta la giornata, vede il coinvolgimento anche di Enti di Ricerca, come l’Università della Tuscia di Viterbo.

L’Università presenterà i risultati del progetto “Progetto “Castanetum Monti Prenestini e Valle del Giovenzano” (capofila il Comune di Cave) che, il GAL “Terre di Pre.Gio.” ha sostenuto mediante la Misura di Finanziamento 7.6.1 “Studi e investimenti finalizzati alla tutela ambientale e alla conservazione della biodiversità”.

Tale occasione sarà particolarmente gradita ai castanicoltori locali che, attraverso tale progetto, hanno potuto identificare gli ecotipi locali per poter, in futuro, acquisire presso il vivaio specializzato la pianta di castagno locale certificata. I risultati del progetto hanno, inoltre, migliorato le conoscenze sulla biodiversità agraria e, più in generale, una maggiore comprensione del patrimonio naturale dell’area “Pre.Gio.”.

Un momento particolare sarà la proiezione del DocuFilm Innesti, che racconta, attraverso oltre due decenni di girato, la battaglia di Ettore Bozzolo, ripresa dal figlio Sandro, di riportare in vita una tradizione quasi scomparsa come la castanicoltura nel borgo piemontese di Viola Castello. Un esempio da riproporre i tutti quei luoghi dove, un tempo, si praticava la castanicoltura, come a Cave.

In ultimo, l’occasione sarà importante per stabilire una prima connessione tra la comunità locale castanicola e la rete delle “Comunità Castanicole Nazionali Slow Food”; tale processo ricollega il contesto locale ad elementi nazionali utili alla condivisione di un percorso comune per salvaguardare e riqualificare una risorsa che può divenire strategica per lo sviluppo futuro del nostro territorio.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO!

programma 17 e 18 dicembre cave